Stampa
Categoria: Convegni e Conferenze
Visite: 342

Si è tenuto questa mattina, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone, il convegno dal titolo: “Autonomia degli studenti con disabilità: quali prospettive”.

La Provincia di Frosinone ha voluto organizzare questo momento di confronto per fare il punto sul servizio di assistenza specialistica rivolto agli studenti con disabilità sensoriale. Ciò per illustrare gli importanti risultati raggiunti fino ad oggi e le modalità organizzative di tale servizio, come facilmente intuibile, di estrema importanza e delicatezza. Soprattutto il convegno è stato voluto per rivolgere uno sguardo al prossimo anno scolastico, alla luce della riforma dell’Ente Provincia (legge 56/2014) che ha grandi ricadute sulle sue competenze, attualmente nelle more del processo di ricollocazione delle funzioni non fondamentali da parte della Regione Lazio.

“Abbiamo garantito fino ad oggi il servizio di assistenza per disabili – ha commentato il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo – nonostante le grandi difficoltà dovute al taglio dei finanziamenti e alla confusione che ancora regna sulle competenze. Lo abbiamo fatto per responsabilità non potendo certo soggiacere ai vuoti normativi e le difficoltà decisionali di altri enti a discapito dei ragazzi e delle loro famiglie. Abbiamo contato molto sulla disponibilità e sul lavoro degli operatori incaricati. E’ di fondamentale importanza, pensando al prossimo anno scolastico, per continuare a garantire tale servizio essenziale che contribuisce a qualificare e quantificare il livello dei diritti percepiti in un territorio, che attraverso il dialogo e il confronto con gli enti competenti, in particolare con la Regione Lazio, si riesca ad uscire dall’incertezza e dall’emergenza e a dare piena cittadinanza all’integrazione e all’attenzione che meritano i ragazzi destinatari di tali prestazioni sociali”.

“Il seminario cui abbiamo partecipato oggi che abbiamo voluto organizzare per fare il punto sul servizio di assistenza specialistica per i ragazzi disabili delle superiori – ha sostenuto il consigliere provinciale Andrea Velardocchia, ha illustrato anche come, fino ad oggi, i risultati siano stati soddisfacenti, ciò anche grazie alla collaborazione con l’Ens e l’Uici. Si comprende, dunque, quanto importante sia capire con sollecitudine quali sono le prospettive per il prossimo anno scolastico e quale ruolo può e deve svolgere l’amministrazione provinciale”.

Presente l’On. Marino Fardelli, consigliere regionale.

Ai lavori hanno partecipato la dott.ssa Antonietta Damizia, funzionario del settore Politiche Sociali della Provincia di Frosinone, la dott.ssa Albalisa Mazzocchi, coordinatrice del servizio di assistenza specialistica agli studenti non vedenti per conto dell’Uici; la dott.ssa Elisa Artosi dell’Ens.

Sono intervenuti anche Enzo Martini, presidente dell’Ente nazionale Sordi di Frosinone, Eliseo Ferrante, presidente dell’Unione Italiana Ciechi di Frosinone; Vincenzo Mastrodomenico, presidente del consiglio regionale dell’Ens; la dott.ssa Sonia Laroccia del servizio Politiche sociali della Provincia di Latina; il dott. Malandrucco dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

Frosinone 29 maggio 2015